Darwin Day 2008

La tradizione del Darwin Day del Circolo di Roma si è riaffermata — come già accaduto negli ultimi tre anni — presso la libreria Feltrinelli di via Vittorio Emanuele Orlando.
Nutrito il pubblico: tra le quaranta e le cinquanta persone, con continuo ricambio durante la serata.
Raffaele Carcano ha presentato i relatori Silvia Bencivelli (giornalista e scrittrice) e Mario Decaro (Docente di filosofia dell’università Roma 3).

L’apertura dell’incontro è stata caratterizzata dalla dedica dell’iniziativa ai docenti dell’Università di Roma che si sono opposti il 15 gennaio alle decisioni del Rettore.
Il tema ha avuto come momento centrale il libro di Silvia Bencivelli Perché ci piace la musica.

L’argomento è stato di spunto per l’introduzione della serata che ha visto un’ampia panoramica sul tema evoluzionistico con un’attenta analisi all’influenza religiosa che si è avuta in particolare sulla storia della musica.
Silvia Bencivelli ha esposto gli aspetti principali del proprio libro correlando le prime considerazioni di Darwin sul fenomeno musicale a partire dai primi suoni (che sono stati caratteristici per la natura come forma di linguaggio per molte specie animali) con lo sviluppo della musica nella società umana, fino alle posizioni che la stessa Chiesa assunse nei confronti di determinate espressioni musical (ritenute demoniache o blasfeme).
La musica quindi come forma di linguaggio in quanto espressione della stessa radice di quest’ultimo.

Mario Decaro ha poi elencato diversi esempi applicativi dello sviluppo della musica e della comunicazione nelle società, comparando la visione evoluzionista con quella creazionista ed analizzando fatti e circostanze che ne hanno condizionato la storia.
L’attenzione poi si è spostata sui vari contesti religiosi evidenziando la questione dell’interpretazione letterale della Bibbia e del “disegno intelligente”.
Numerosi i riferimenti letterari nell’esposizione di Decaro.
L’incontro si è concluso con diversi interventi e domande da parte del pubblico che ha manifestato una consistente attenzione ai temi dibattuti.

 
 


Circolo UAAR di RomaVia Ostiense 89, 00144 Roma — Tel. 06 575 7611 - 338 316 3509 — e-mail