Dizionario del confessionalismo

L’unica opera che vi permette di decifrare il vocabolario utilizzato dalla Padre Nostro Spa e dai suoi baciapile

Agnosticismo. Corrente di pensiero che ha la pretesa di sostenere che gli uomini non hanno alcun bisogno dei prodotti venduti dalla Padre Nostro Spa.

Agnostico. Persona che pratica l’agnosticismo e che spesso deve spiegare agli altri cosa significa essere agnostico.

Anarchia. Atteggiamento che ricorda quello del fondatore del cristianesimo e di alcuni suoi epigoni e che pertanto è da considerarsi pericolosissimo e dannoso per gli interessi della Padre Nostro Spa.

Anticlericalismo. Posizione caratteristica del pensiero di alcuni esponenti della categoria fittizia nota come laicisti (v.) che rimprovera l’immunità baronale di stampo medievale goduta dal clero cattolico nonchè il mancato riconoscimento da parte della Padre Nostro Spa della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Può essere comodamente utilizzato per definire la laicità pur non avendo alcuna attinenza con essa; il motivo di questo utilizzo improprio è legato al fatto che, avendo l’anticlericalismo un’accezione tendenzialmente negativa nella credenza popolare, diventa molto comodo il poterlo utilizzare per connotare negativamente il concetto di laicità.

Ateismo. Corrente di pensiero che avanza riserve sul certificato di garanzia dei prodotti venduti dalla Padre Nostro Spa.
Gli unici espedienti (poco efficaci) utilizzati fino a questo momento per neutralizzarla sono:

  • definirla una forma di fede o una forma di religione
  • confonderla con la laicità

È stato tuttavia dimostrato che i due suddetti espedienti possono avere qualche effetto solo di fronte a un pubblico poco abituato a far funzionare i neuroni; si raccomanda quindi di fare molta attenzione prima di valutarne l’uso.

Ateo. Persona che pratica l’ateismo e che spesso fa di tutto per non versare l’8 per mille alla Chiesa.

Battesimo. Marchio di fabbrica della Padre Nostro Spa che deve essere imposto al maggior numero di individui appena nati in modo da dichiarare la superiorità numerica della comunità cattolica sulle altre e rivendicare il diritto all’8 per mille o alle radici cristiane nella costituzione europea.
La percentuale di battezzati della popolazione italiana dev’essere sempre indicata come compresa tra il 97% e il 98% indipendentemente da quelli che sono i dati reali e dal numero di persone che hanno chiesto di essere cancellate dai registri di battesimo.

CEI (genere femminile). Conferenza episcopale italiana: organo vaticano cui spetta il compito di impartire disposizioni e prescrizioni di ogni tipo al governo italiano.
Da non confondere ancora con il CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano, genere maschile), nonostante quest’ultimo ente sarà smantellato entro tempi molto brevi in quanto anche le norme tecniche sugli impianti elettrici saranno emesse direttamente dalla Conferenza Episcopale (si attende a tal fine una circolare del Ministero dell’Industria).

Chiarezza. Caratteristica che dev’essere sempre accuratamente evitata in ogni esternazione della Padre Nostro Spa.

Chiesa. Filiale della Padre Nostro Spa adibita al controllo capillare del territorio.

Comunismo. Corrente di pensiero che presenta le seguenti caratteristiche:

  • ispirazione a una dottrina di base;
  • difesa delle masse oppresse in reazione alla prepotenza delle classi dominanti;
  • tendenza alla solidarietà reciproca;
  • radicale trasformazione rispetto alla sua prima forma costitutiva.

In ragione di tali caratteristiche il comunismo avrebbe avuto tutte le carte per essere considerato equipollente al primo cristianesimo e per esserne addirittura assimilato; purtroppo ciò non è avvenuto a causa di due fattori:

  • al momento della comparsa del comunismo il primo cristianesimo era morto da qualche secolo;
  • il comunismo aveva il brutto vizio di propagandare l’ateismo e di considerare le religioni come l’oppio dei popoli (infatti al posto di mondi ultraterreni i comunisti pensavano a bisogni primari e questioni economiche).

Fortunatamente (dopo un periodo di reciproca incomprensione) questi problemi sono stati superati con il Concilio Vaticano II e con la fine della Guerra Fredda; ciò permesso un avvicinamento tra i due opposti schieramenti al punto che oggi si può dire che l’entità denominata catto-comunismo sia la più influente in Italia.
È pertanto divenuto preciso interesse della Chiesa occuparsi di diritto del lavoro e difesa del proletariato, mentre non si contano più leader comunisti che scoprono dio o che si preoccupano di presepî.
In ogni caso, quella parte di comunismo che non è stata assimilata dalla Chiesa cattolica all’occorrenza può essere messa in relazione con l’illuminismo e il laicismo (anche se questo non è vero, il grado medio di cultura della popolazione italiana è così basso che nessuno oserà mai contraddire una tale confusione di idee).

Crimen Sollicitationis. Procedura di lavoro interna della Padre Nostro Spa implementata per proteggere i suoi dirigenti e funzionari dalle cattiverie e dalle falsità messe in giro da laicisti come: Radicali, Massoni, Comunisti, atei e Lobby gay.

Cristianesimo. Corrente di pensiero completamente sconosciuta nella Chiesa cattolica e totalmente in contrasto con la politica aziendale della Padre Nostro Spa. Viene inspiegabilmente richiamata come elemento distintivo dell’identità della Chiesa cattolica pur non avendo alcuna attinenza con essa.

Crocifisso. Manifesto pubblicitario della Padre Nostro Spa che viene mantenuto nei luoghi pubblici al posto dell’emblema della Repubblica Italiana attraverso l’invenzione di fiabe fantasy sulle radici cristiane e sul fatto che simboleggi l’identità della nazione, oppure attraverso l’acquisto di sentenze del Consiglio di Stato.

Diritto. È è tutto ciò di cui si deve tenere conto solo ed esclusivamente quando si parla degli interessi della Chiesa, del clero e della Padre Nostro Spa (in particolare quando si parla del diritto di parola).
La prima forma di diritto che deve essere negata a chi non fa parte del clero è il diritto di replica alle esternazioni della Padre Nostro Spa.
La Chiesa ha autonomamente concesso a se stessa la liberà di confondere a proprio piacimento il diritto civile con quello canonico.
Una particolare categoria di diritti è costituita dai Diritti Umani al rispetto dei quali la collettività deve essere spinta in ogni occasione dal monarca del Vaticano senza però che quest’ultimo ne riconosca o ne sottoscriva la Dichiarazione universale.
Un’altra categoria di diritto è “il diritto naturale” creato dalla Chiesa durante il medio evo e rimasto ancora oggi immutato.
In virtù di questa garanzia di stabilità nel tempo, si auspica che lo stato italiano si sbrighi a inserirlo all’interno del proprio Codice Civile senza troppe discussioni.

Eretico. Persona appartenente al clero cattolico ma che ha le stesse idee dei laicisti.
Fino al secolo XVII questo tipo di soggetti veniva utilizzato come combustibile.
Con l’avvento delle energie alternative, della tutela dell’ambiente e delle fonti rinnovabili questo tipo di soggetto in genere diventa catalizzatore di attenzione di alcune campagne di stampa oppure (nei casi più gravi) ritorna subito sulle sue idee dopo brevi periodi di ritiro spirituale.

Evoluzionismo. Teoria diffusa dai laicisti che avrebbe la pretesa di dimostrare che l’uomo sia un’evoluzione dei primati.
Questa teoria è totalmente errata: infatti la scienza ha dimostrato che le scimmie sono di gran lunga più intelligenti di molti esseri umani (in particolare di quelli che costituiscono la classe politica italiana e anche quella americana).
Pertanto, di fronte a tali indiscutibili dati di fatto, non è assolutamente ipotizzabile una discendenza dell’uomo dalla scimmia a meno di non accettare insieme a questa anche una regressione delle facoltà intellettive della stessa.

Europa. Congregazione di lobby massoniche, laiciste e omosessuali.

Famiglia. Entità sociale sulla quale sono chiamati a esprimersi esponenti del clero cattolico i quali (a causa della loro vocazione) non potranno mai averne una.
L’intenzione di difendere la famiglia viene in genere accentuata quando si devono negare i diritti a persone GLBT.

Fascismo. Forma di nazismo (v.) creata e diretta da “uomini della provvidenza”.

Governo. Entità fittizia eletta periodicamente dal popolo italiano che ha il compito di rendere esecutivi gli interessi del Vaticano nella politica interna, della Confindustria nella politica economica e degli Stati Uniti nella politica estera.

Illuminismo. Visione della realtà inventata dai massoni.

Islam. Corrente religiosa indispensabile per creare disinformazione prebellica finalizzata al mantenimento dello Stato confessionale, ma altrettanto indispensabile per stringere alleanze finalizzate alla negazione dello Stato laico, alla negazione dei diritti delle donne e alla repressione dell’omosessualità esercitata da esponenti della “lobby gay” (ma non da esponenti del clero cattolico).

Laicismo. vedi Laicità.

Laicista. Termine inesistente utilizzato per individuare una persona che non fa parte del clero ma che è troppo pericolosa per gli interessi del Vaticano. Quando può essere utile di fronte all’opinione pubblica, il laicista può essere facilmente confuso con l’ateo (anche se le due cose non hanno nulla a che vedere l’una con l’altra) in quanto, a causa della cultura media piuttosto bassa e della stampa baciapile, nessuno noterà lo strafalcione dialettico. Qualora per esprimere il fastidio verso una posizione contraria agli interessi della Padre Nostro Spa non dovesse essere sufficiente il termine laicismo, è possibile utilizzarne un altro di grado superiore noto come “estremismo laicista”. In genere quando quest’ultimo strafalcione della propaganda confessionale viene utilizzato da esponenti del clero (o da loro accoliti) le forze dell’ordine appartenenti allo Stato italiano dovrebbero “capire al volo” e procedere all’immediato arresto del soggetto a cui è stata associata una tale posizione di pensiero (possibilmente lavorando ad arte sul concetto di vilipendio); purtroppo però le forze dell’ordine non sono più quelle di una volta.

Laicità. Brutta corrente di pensiero che si oppone al confessionalismo condannata dal Sillabo di Pio IX, ma che purtroppo persiste essendo recepita dalla costituzione di molti Paesi e venendo sostenuta: dall’Unione Europea (nota congrega di culattoni anticattolici), dai massoni, dai comunisti, dai radicali, dai laicisti e dalla “lobby gay”. Non potendo essere neutralizzata, si è ricorsi all’artificio di inventarsi un’inesistente corrente di pensiero nota con il nome di laicismo (da cui i termini laico e laicista), corrente da cui la laicità (soprattutto quando la Padre Nostro Spa e i suoi accoliti la definiscono «sana») dovrebbe differenziarsi per ragioni presenti solamente nella testa del baciapile di turno che ne fa uso. La finalità di questa masturbazione dialettica è quella di creare una barricata di comodo per dividere le persone tra quelle innocue per gli interessi del Vaticano (c.d. «laici sani») e quelle pericolose per gli stessi (c.d. “laicisti”).

Laico. Per i cattivi nemici della Padre Nostro Spa “laico” è chiunque non imponga la propria visione del mondo agli altri. Per la Padre Nostro Spa invece con il termine “laico” si definisce chiunque, anche non facente parte del clero cattolico, non rechi alcun danno agli interessi del Vaticano, ma anzi li sostenga attraverso azioni di propaganda o con qualsiasi altro mezzo.
In alcune occasioni l’ala baciapile della stampa italiana è solita contrapporre i laici ai cattolici per creare una divisione di comodo inesistente e affermare implicitamente l’identità “laico = non credente”.
Nonostante anche questo strafalcione della propaganda confessionale sia errato come molti altri, anche in questo caso il basso grado di cultura della popolazione italiana è tale che nessuno oserà mai contraddire una tale confusione di idee.

Liberalismo. Termine utilizzato nel diciannovesimo secolo in Europa per indicare la corrente politica che promuoveva e difendeva i diritti fondamentali ma utilizzato anche nel ventesimo secolo in Italia (dopo gli anni cinquanta) per definire con un appellativo più moderato posizioni come: il “fascismo discreto della borghesia”, il liberismo economico sfrenato o anche il confessionalismo in versione soft.

Libertà. Atteggiamento che deve essere consentito solo alla Chiesa cattolica; in questo frangente è fondamentale sottolineare che la libertà della chiesa cattolica dev’essere contrabbandata come «libertà di tutti», mentre la libertà di tutto ciò che non è la Chiesa cattolica deve essere considerata come «negazione della libertà della Chiesa».

Massoneria. Associazione fondamentale per il controllo della banca Vaticana, per lo spostamento di grandi capitali, per l’eliminazione di banchieri scomodi e anche per fungere da un capro espiatorio qualora serva individuare un nemico che minaccia gli interessi della Padre Nostro Spa (in genere quest’ultima funzione può essere riservata anche ai radicali, ai comunisti o ai laicisti in generale).
La massoneria è stata per lungo tempo l’azionista principale della Padre Nostro Spa; attualmente le è riservato il ruolo di struttura da colpevolizzare per aver partecipato all’unità del Paese nel Risorgimento.

Materialismo. Finalità principale per cui esistono le religioni. Tale finalità porta i credenti all’accumulo di ricchezze, beni mobili e immobili o di cariche gerarchiche importanti per il semplice fatto che si è deciso di votare le proprie idee a culti religiosi (in particolare quelli che predicano la povertà) o più semplicemente alla gerarchia che li gestisce.
Questa tendenza è accompagnata da un atteggiamento obbligatorio e incondizionato nel dover associare per forza il materialismo ai non credenti.

Nazismo. Movimento politico, derivante da una corrente di ispirazione socialista (la quale è poi saggiamente tornata agli «antichi valori di una volta»), che dev’essere sempre tenuto presente quando si parla di procreazione assistita e quando lo si vuole presentare come conseguenza della laicità, ma che dev’essere negato e ignorato quando si parla di responsabilità storiche della Chiesa nella seconda guerra mondiale.
I suoi militanti sono utilissimi per risolvere le questioni sporche che interessano la Padre Nostro Spa e per esercitare violenze sugli omosessuali appartenenti alla “lobby gay”.
Torna utile beatificarne periodicamente qualche esponente al fine di assicurarsene la collaborazione al momento del bisogno.

Omosessualità. Orientamento sessuale di persone verso altre persone del proprio stesso sesso. Esistono due tipi di omosessualità: quella proveniente da esponenti del clero cattolico e quella proveniente da chi non ne fa parte (che di conseguenza dev’essere classificato come appartenente alla “lobby gay”).
Il primo tipo di omosessualità deve avere tutti i diritti e tutte le coperture (possibilmente anche l’anonimato) e, in ogni caso, dev’esserne negata l’esistenza anche di fronte all’evidenza; il secondo tipo di omosessualità deve essere sterminato in quanto consistente in rapporti “contro natura”.

Opus Dei. Azionista di maggioranza della Padre Nostro Spa.

Pedofilia. Termine mediante il quale i cattivi laicisti tentano di denigrare i poveri esponenti della Padre Nostro Spa quando questi ultimi (oberati da lavoro e dalle fatiche che la vita monastica impone) cercano di distrarsi e di “comunicare con dio” attraverso vie contemplate dalle stesse sacre scritture (es: «Lasciate che i bimbi vengano a me», etc.). Viene spesso confuso con l’omosessualità quando occorre denigrare la "lobby gay".

Radicale. Laicista che non ha ancora capito che per prendere un po’ di voti alle elezioni è meglio smetterla di fare il laicista.

Relativismo. Tutto quanto sia estraneo o che non obbedisca ai dogmi della Chiesa cattolica.

Religione. Materia fondamentale che garantisce l’indottrinamento dell’infanzia nella scuola pubblica per gli interessi della Padre Nostro Spa.
Il termine “religione” può essere spesso utilizzato per definire anche la “volontà di imporre la propria religione agli altri”: quest’utilizzo è molto comodo per recitare la parte delle vittime ogni volta che i laicisti rompono troppo e lamentano il fatto che si sta superando il limite.

Scomunica. Procedura di sospensione dal servizio che si applica a tutti gli adepti nonché agli addetti ai lavori della Padre Nostro Spa quando non capiscono che non è consentito loro il pensare con la propria testa e quindi neanche l’agire di conseguenza.

Spiritualità. Corrente di pensiero (totalmente estranea alla Chiesa cattolica) che deve obbligatoriamente essere considerata associata e inscindibile dalla religione; le motivazioni di tale necessità sono legate al fatto che se l’opinione pubblica dovesse accorgersi che la spiritualità non c’entra niente con la religione, la Padre Nostro Spa rischierebbe di perdere molti azionisti.

Stupro. Atto impuro commesso da una donna quando si concede con riluttanza al corteggiamento dell’uomo. Nelle teocrazie islamiche le donne che si macchiano di tale grave delitto contro la castità vengono giustamente condannate a morte. Nella civiltà occidentale corrotta e decadente (in cui si è perduto ogni rigore morale) accade sempre più spesso che questo crimine non solo resti impunito, ma che veda addirittura la condanna dell’uomo autore del corteggiamento.

Terrorista. Laicista estremista che parla senza mezzi termini di fronte a una piazza di 200.000 persone.

UAAR. Unione Apostolica Avventista Riformata.

Vandea. Zona della Francia dove, verso la fine del secolo XVIII, ad alcuni adepti della Padre Nostro Spa fu riservato lo stesso trattamento che loro stessi abitualmente riservavano a chi non la pensava come loro.
Per questa ragione la Padre Nostro Spa li ricorda come poveri martiri di una persecuzione, dimenticando o glissando sulle numerose persecuzioni che essa stessa perpetrò nei secoli in ogni parte del mondo verso chi si permetteva di dissentire dalle sue opinioni.

Vaticano. Direzione Generale della Padre Nostro Spa: l‘unica finanziaria multinazionale col bilancio sempre in attivo.

 
 


Circolo UAAR di RomaVia Ostiense 89, 00144 Roma — Tel. 06 575 7611 - 338 316 3509 — e-mail