12 febbraio: Darwin Day

«L’uomo che osa sprecare anche un’ora del suo tempo non ha capito il valore della vita»


Charles Darwin

Il 12 febbraio 1809, a Shrewsbury, in Inghilterra, nacque Charles Darwin, filosofo, padre dell’evoluzionismo.
La teoria evoluzionista fu (ed è tutt’ora) contestata tra gli ambienti più estremi della cultura reazionaria e clericale, anche di fronte alle evidenze sperimentali.

L’elemento più curioso è che una certa destra politica che ha sempre contestato il darwinismo biologico è la più accanita sostenitrice del darwinismo sociale (teoria di implicita ispirazione razzista nata dalla libera interpretazione del pensiero di Darwin).

Il 6 ottobre 2007 l’Assemblea del Consiglio d’Europa ha approvato una risoluzione che invita i governi europei a considerare con attenzione la diffusone del creazionismo, in quanto può rappresentare un pericolo per i diritti umani.

Questa ricorrenza viene celebrata attraverso incontri e seminari di carattere scientifico e divulgativo dei quali il più importante è noto come Darwin Day (promosso in molte città d’Italia da una collaborazione tra UAAR e La Feltrinelli).

Siti correlati

 
 


Circolo UAAR di RomaVia Ostiense 89, 00144 Roma — Tel. 06 575 7611 - 338 316 3509 — e-mail